Anche le Acli alla Festa di Sguardi con gli istituti superiori di Mirano

Sabato 1° giugno ci saranno anche le Acli provinciali di Venezia alla Festa di Sguardi, l’evento che ormai da dieci anni “chiude” l’anno scolastico alla Cittadella degli istituti superiori di Mirano. Una giornata di testimonianze, condivisione di esperienze, confronto tra giovani e adulti, in cui troveranno spazio anche due iniziative che coinvolgono la nostra associazione e rivolte proprio al mondo della scuola, il Progetto Mir Sutra e il Progetto Energy with Africa.

Come di consueto, per tutta la mattinata l’evento animerà la piazzetta e gli altri spazi della Cittadella scolastica di via Matteotti, quotidiano luogo di incontro e di lavoro per migliaia di studenti e insegnanti. Il tema scelta per quest’anno è “MauerFall”, richiamando il trentennale della caduta del Muro di Berlino che sarà celebrato il prossimo novembre. Come il ricordo di questo fatto storico può ispirare oggi il nostro impegno? Quali altri muri da abbattere, quali confini oltrepassare? A queste domande cercheranno di rispondere le conferenze, i forum di approfondimento e i workshop negli stand delle associazioni in programma dalle 8.30 alle 13. Un’ampia proposta che idealmente spazierà dalla Bosnia alla Guinea, passando per Ceuta e Melilla, Camerun e Lampedusa, e in cui, come detto, troveranno posto anche i progetti Mir Sutra ed Energy with Africa
(programma completo). In particolare i protagonisti dello spazio riservato a Mir Sutra saranno gli studenti del liceo Majorana-Corner che ad aprile, accompagnati dalle Acli, hanno partecipato al viaggio di istruzione a Sarajevo. La restituzione dell’esperienza vissuta al resto della comunità scolastica passerà per un intervento nell’ambito della conferenza “Attraverso città e confini alla ricerca di un mondo di pace e speranza” e per un flash mob intitolato “Oltre il muro, il ponte della pace”. L’esperienza di Energy with Africa e il gemellaggio con l’Université de Labé (Guinea) saranno invece al centro della conferenza “Istruzione e energia per lo sviluppo”.

La Festa di Sguardi è promossa dalla Pastorale Giovanile della Diocesi di Treviso e da un’ampia rete di associazioni del territorio, in collaborazione con gli istituti Levi-Ponti, Majorana-Corner, 8 Marzo-Lorenz e Don Costantino e con il patrocinio dei Comuni di Mirano e di Scorzé. “Una giornata all’insegna della simpatia e dell’amicizia – sottolineano gli organizzatori – nella cornice di una scuola aperta al territorio, nello spirito di una “chiesa in uscita” e di un tessuto di relazioni vive e vere da coltivare e promuovere nella gratuità e nella fiducia. La Festa di Sguardi abita quei luoghi e coinvolge quei volti che fanno parte del quotidiano dei giovanissimi, ma che non da soli svolgono il compito che tutta la società è chiamata a realizzare nei loro confronti: educare. Così scuola, chiesa e società civile si ritrovano a condividere un tratto di cammino, come spazio di conoscenza, riconoscimento e reciproco sostegno”.