Visite culturali di primavera: ecco le proposte delle Acli di Venezia

Tornano per il periodo primaverile gli appuntamenti culturali proposti dalle Acli di Venezia. Protagonista indiscussa ancora una volta è la città lagunare con la sua cultura, la sua storia e il suo presente.

Nonostante il periodo di difficoltà e di novità che stiamo affrontando, abbiamo scelto di proseguire nella nostra attività di promozione del territorio veneziano, proprio per essere noi i primi a sostenerlo. Fatto salvo l’evolversi della situazione e le ordinanze che saranno via via emanate, contiamo di cuore che tutto il calendario possa svolgersi regolarmente: sarebbe il miglior segnale della fine dell’emergenza.

Ecco dunque di seguito l’elenco delle proposte che abbiamo messo in programma da aprile a giugno. Cliccando sul titolo tutte le informazioni, i posti disponibili e le quote di partecipazione.

Mercoledì 8 aprile: l’arte della Perla veneziana
Mercoledì 18 aprile: i Giardini segreti di Dorsoduro
Sabato 25 aprile e sabato 16 maggio: Armeni a Venezia
Giovedì 30 aprile: Torcello tra cultura e natura
Mercoledì 6 maggio: le Cripte nascoste di Venezia
Giovedì 7 maggio: Mosaici della Basilica di San Marco (visita serale)
Sabato 16 maggio: Ville della Riviera del Brenta – primo percorso (Villa Von Ghega, Villa Valier, Villa Ferretti Angeli e torronificio Scaldaferro)
Sabato 23 maggio: San Francesco del Deserto e Torcello
Giovedì 28 maggio: il Liberty al Lido
Sabato 6 giugno: Ville della Riviera del Brenta – secondo percorso (Villa Widmann Foscari, Villa Fattoretto, Villa Tito, Villa Ferretti Angeli, torronificio Scaldaferro)
Sabato 13 giugno: Concerto in Villa Malvolti con Elia Cecino

Le visite prevedono un numero limitato di posti e il pagamento di una quota d’iscrizione. Previsti sconti per i soci Acli e Fap Acli. Fino al 15 marzo le prenotazioni sono riservate ai Soci, dal 16 marzo sono aperte a tutti.

Per info e prenotazioni contattare la segreteria delle Acli provinciali (tel. 0415314696, int. 8; cell. 3807569475; e-mail: valeria.benvenuti@acli.it).

A causa delle restrizioni ministeriali, le visite culturali di marzovengono sospese. La nostra intenzione non è quella di cancellare le visite ma di rimandarle ad un’altra data che verrà definita non appena la situazione sarà più chiara. Come immagino comprendiate, siamo dipendenti da evidenze che vengono imposte a noi, come a tutta la cittadinanza. Dato che con queste visite vogliamo offrire delle occasioni culturali all’insegna della serenità e della condivisione, vogliamo farlo nel pieno rispetto delle regole. Siamo fiduciosi che questa situazione si risolva. Per questo noi siamo tenuti a fare la nostra parte, anche nel vostro rispetto.