Il 15 gennaio scadono gli ISEE rilasciati nel 2018

Si avvicina la scadenza dell’ISEE. Il 15 gennaio termina la validità delle Dichiarazioni Sostitutive Uniche (DSU) presentate nell’anno 2018, su cui si basa appunto il rilascio dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente.

Si tratta di una scadenza particolarmente importante. L’ISEE, infatti consente di accedere, a condizioni agevolate, alle prestazioni sociali o ai servizi di pubblica utilità. Pertanto, per la richiesta di nuove prestazioni sociali o in alcuni casi per continuare a beneficiare delle stesse è necessario aggiornare la DSU per ottenere il rilascio del nuovo ISEE per l’anno 2019. Un’importanza che, proprio nei prossimi mesi, potrebbe ulteriormente aumentare: dalle prime anticipazioni, infatti, l’ISEE potrebbe essere uno dei documenti necessari al fine di presentare domanda per il Reddito di cittadinanza.

La DSU è un documento che contiene le informazioni anagrafiche, reddituali e patrimoniali del nucleo familiare e tiene conto dei dati relativi ai due anni precedenti alla richiesta del rilascio. Quindi, per le nuove richieste sarà necessario presentare i documenti relativi al 2017 e al 2018 specificati nel file allegato.

“Da quest’anno – sottolinea il direttore del Caf Acli di Venezia Cristian Rosteghin – c’è un’importante novità proprio rispetto alle date di validità: in vista dell’introduzione dell’ISEE precompilato, il termine annuale è stato infatti spostato dal 15 gennaio al 31 agosto successivo alla data di presentazione della DSU. Nel 2019, dunque, le DSU e i relativi ISEE saranno validi fino al 31 agosto e, nel caso il cittadino continuasse ad averne necessità, dovranno essere rinnovati dal 1° settembre. Dalla successiva presentazione tornerà invece in vigore la validità annuale, fino appunto al 31 agosto dell’anno successivo”.

Anche con le nuove scadenze, i dati su redditi e patrimoni contenuti nella DSU saranno comunque aggiornati prendendo sempre come riferimento il biennio precedente. Quindi, anche le DSU presentate a settembre 2019 conterranno i dati fiscali relativi al 2017 e al 2018.

Tutti gli uffici Caf Acli della provincia di Venezia sono a completa disposizione per la presentazione delle nuove DSU ed il rilascio degli ISEE. Clicca qui per scoprire l’ufficio più vicino a casa tua.