Rimborsi danni acqua alta, domande anche al Caf Acli fino al 30 gennaio

Importante novità per le richieste di rimborso per i danni causati dalle acque alte eccezionali di novembre. È stato infatti posticipato a giovedì 30 gennaio il termine per la presentazione delle domande, inizialmente fissato al 20 dicembre.

Le domande possono essere presentate anche presso il Caf Acli, in virtù dell’apposita convenzione sottoscritta con il Commissario delegato. Dopo la pausa per le festività di fine anno, il servizio, erogato in forma gratuita, tornerà operativo da martedì 7 gennaio. Per l’accesso è necessario prendere appuntamento telefonando, sempre dal 7 gennaio, allo 041 5314696 (int. 1).

Il servizio è attivo solo per i privati (per le imprese è consigliato l’accesso agli analoghi sportelli attivati dalle associazioni di categoria) nelle sedi di Marghera (via Ulloa 3/A), Venezia (Cannaregio 1581), Mestre (via Cà Rossa 127), Zelarino (via Castellana 97/C) e Chioggia (Piazzale Poliuto Penzo 3, per facilitare le richieste di rimborso da parte dei residenti dell’isola di Pellestrina).

Ricordiamo che, al momento della presentazione della domanda, occorre avere con sè:

  • Copia del documento d’identità e del codice fiscale del proprietario Codice
  • Marca da bollo da 16 euro
  • Dati catastali dell’immobile
  • Descrizione dei danni
  • IBAN del proprietario per la liquidazione del rimborso
  • Delega dei comproprietari dell’immobile (in caso di immobile intestato a più proprietari)
  • Delega al condomino per presentazione della domanda (solo per parti comuni condominiali e in assenza di amministratore)

Inoltre è utile e preferibile allegare foto che attestino i danni subiti e le pezze giustificative (scontrini e fatture) delle spese eventualmente già sostenute per la loro riparazione.

Per tutti i dettagli della procedura (tipologia di danni per cui può essere richiesto il rimborso, massimale del rimborso, ecc.) invitiamo a consultare il sito del Commissario delegato e, in particolare, la sezione Domande frequenti