Campagna Fiscale 2019: istruzioni per l’uso

Tanti sono i vantaggi per chi si affida al CAF ACLI per la propria dichiarazione dei redditi: una squadra di professionisti a disposizione per offrire sicurezza e certezza nelle risposte, oltre che un’assistenza completa per ottenere i benefici fiscali di cui si ha diritto.

Anche quest’anno avvisiamo delle possibili insidie per la compilazione “fai da te” tramite il precompilato. Oltre ad essere richiesto (entrando nel sito dell’Agenzia delle Entrate tramite PIN), non contempla tutte le voci detraibili, è sottoposto a verifica se modificato ed occorre comunque completarlo e trasmesso. Il CAF ACLI ti permette di superare tali criticità, identificando le voci di spesa deducibili e detraibili di cui si ha diritto e assicurandoti la corretta compilazione della dichiarazione dei redditi senza alcun rischio.

Queste le istruzioni da seguire per rendere più veloce e semplice la tua dichiarazione dei redditi.

Se sei già cliente CAF ACLI di Venezia da aprile ti verrà recapitata una lettera o inviato un sms con l’appuntamento che abbiamo già fissato per te. Dovrai soltanto venire all’appuntamento con tutti i documenti necessari. Se vuoi cambiare giorno basta che ci contatti per modificare il giorno e l’ora.

Se sei un nuovo Cliente da oggi puoi prenotare online in tuo appuntamento sul portale MyCaf. Occorre prima registrarsi (viene richiesto il codice fiscale, nome, cognome, data di nascita e indirizzo email) e poi seguire le indicazioni per accedere al portale in modalità riservata. Con pochi e semplici clic puoi scegliere il giorno e l’ora che più preferisci. Al termine della prenotazione riceverai una email di conferma.
Puoi anche recarti o chiamare una qualsiasi Sede CAF ACLI di Venezia per prendere appuntamento.
Sia che tu ti prenoti online che via telefonica, dovrai comunque consegnare in Sede prima dell’appuntamento la tua carta di identità e le ultime due dichiarazioni dei redditi (riferita ai redditi dell’anno 2016 fatta nel 2017).

Al momento dell’appuntamento porta con te tutta la documentazione per compilare la dichiarazione. Vedi qui l’elenco dei documenti e le istruzioni del Caf Acli Nazionale.

I Soci Acli e Fap Acli possono beneficiare di uno sconto sulla dichiarazione dei redditi pari a, rispettivamente, 12€ e 25€.
In più se porterai tutti i documenti fotocopiati potrai beneficiare di un ulteriore sconto di 5€ sul costo della pratica.

Deduzione erogazioni liberali a favore delle ONLUS, OV e APS: il Codice del Terzo settore prevede che le liberalità in denaro o in natura erogate a favore degli enti del Terzo settore non commerciali sono deducibili dal reddito complessivo netto del soggetto erogatore nel limite del 10 per cento del reddito complessivo dichiarato. Qualora detto importo sia di ammontare superiore al reddito complessivo dichiarato, diminuito di tutte le deduzioni, l’eccedenza può essere computata in aumento dell’importo deducibile dal reddito complessivo dei periodi di imposta successivi, ma non oltre il quarto, fino a concorrenza del suo ammontare.

Ulteriori spese per cui spetta la detrazione del 19 per cento: è possibile detrarre dall’Irpef le spese per abbonamento trasporto pubblico per un importo non superiore a 250 euro; le spese per assicurazione contro eventi calamitosi; le spese sostenute in favore dei minori o di maggiorenni, con diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento (DSA) per l’acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informatici.

Detrazione per erogazioni liberali a favore delle ONLUS, APS: è possibile detrarre il 30 per cento degli oneri sostenuti per le erogazioni liberali in denaro o in natura a favore delle Onlus e delle associazioni di promozione sociale, per un importo complessivo in ciascun periodo d’imposta non superiore a 30.000 euro. L’aliquota di detrazione è elevato al 35 per cento degli oneri sostenuti dal contribuente, qualora l’erogazione liberale sia a favore di organizzazioni di volontariato.

Detrazione contributi associativi alle società di mutuo soccorso: è innalzato a 1.300 euro il limite di detrazione dei contributi associativi alle società di mutuo soccorso.

Sistemazione a verde: è possibile portare in detrazione dall’Irpef le spese sostenute per la sistemazione a verde delle unità immobiliari e anche quelle sostenute per interventi effettuati sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali.

Spese per interventi finalizzati al risparmio energetico: Sono state introdotte nuove tipologie di interventi agevolabili con aliquota di detrazione al 65 per cento o con aliquote dell’80 o dell’85 per cento.

Tassazione R.I.T.A.: da quest’anno il percettore della rendita temporanea anticipata ha facoltà di avvalersi in dichiarazione della tassazione ordinaria in luogo di quella sostitutiva applicata dal soggetto erogatore.

Deduzione premi e contributi versati alla previdenza complementare dei dipendenti pubblici: a decorrere dal 1° gennaio 2018, ai dipendenti delle amministrazioni pubbliche, si applicano le medesime disposizioni previste per i dipendenti privati riguardo la deducibilità dei premi e contributi versati per la previdenza complementare.

Ristrutturazioni: dal 21 novembre 2018, per alcuni interventi, va effettuata la comunicazione all’ENEA.

Per appuntamento presso tutte le Sedi Caf Acli di Venezia.

SEDI CAF ACLI