Campagna Fiscale 2018: istruzioni per l’uso

Tanti sono i vantaggi per chi si affida al CAF ACLI per la propria dichiarazione dei redditi: una squadra di professionisti a disposizione per offrire sicurezza e certezza nelle risposte, oltre che un’assistenza completa per ottenere i benefici fiscali di cui si ha diritto.

Anche quest’anno avvisiamo delle possibili insidie per la compilazione “fai da te” tramite il precompilato. Oltre ad essere richiesto (entrando nel sito dell’Agenzia delle Entrate tramite PIN), non contempla tutte le voci detraibili, è sottoposto a verifica se modificato ed occorre comunque completarlo e trasmesso. Il CAF ACLI ti permette di superare tali criticità, identificando le voci di spesa deducibili e detraibili di cui si ha diritto e assicurandoti la corretta compilazione della dichiarazione dei redditi senza alcun rischio.

Queste le istruzioni da seguire per rendere più veloce e semplice la tua dichiarazione dei redditi.

Se sei già cliente CAF ACLI di Venezia da aprile ti verrà recapitata una lettera o inviato un sms con l’appuntamento che abbiamo già fissato per te. Dovrai soltanto venire all’appuntamento con tutti i documenti necessari. Se vuoi cambiare giorno basta che ci contatti per modificare il giorno e l’ora.

Se sei un nuovo Cliente da oggi puoi prenotare online in tuo appuntamento sul portale MyCaf. Occorre prima registrarsi (viene richiesto il codice fiscale, nome, cognome, data di nascita e indirizzo email) e poi seguire le indicazioni per accedere al portale in modalità riservata. Con pochi e semplici clic puoi scegliere il giorno e l’ora che più preferisci. Al termine della prenotazione riceverai una email di conferma.
Puoi anche recarti o chiamare una qualsiasi Sede CAF ACLI di Venezia per prendere appuntamento.
Sia che tu ti prenoti online che via telefonica, dovrai comunque consegnare in Sede prima dell’appuntamento la tua carta di identità e le ultime due dichiarazioni dei redditi (riferita ai redditi dell’anno 2016 fatta nel 2017).

Al momento dell’appuntamento porta con te tutta la documentazione per compilare la dichiarazione. Vedi qui l’elenco dei documenti.

I Soci Acli e Fap Acli possono beneficiare di uno sconto sulla dichiarazione dei redditi pari a, rispettivamente, 12€ e 20€.
In più se porterai tutti i documenti fotocopiati potrai beneficiare di un ulteriore sconto di 5€ sul costo della pratica.

Cedolare secca: a decorrere dal 1° giugno 2017 i comodatari e gli affittuari per periodi non superiori a 30 giorni possono assoggettare a cedolare secca i redditi di tali locazioni;

Locazioni brevi: a decorrere dal 1° giugno 2017 i redditi dei contratti di locazione non superiori a 30 giorni conclusi con intermediazione immobiliare, anche online, sono assoggettati ad una ritenuta del 21% se tali soggetti intervengono nel pagamento o incassano i canoni o i corrispettivi derivanti dai contratti di locazione breve. La ritenuta è effettuata nel momento in cui l’intermediario riversa le somme al locatore;

Premi di risultato e welfare aziendale: innalzato da 2.000 euro a 3.000 euro il limite dei premi di risultato da assoggettare a tassazione agevolata. Il limite è innalzato a 4.000 euro se l’azienda coinvolge pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro e se i contratti collettivi aziendali o territoriali sono stati stipulati fino al 24 aprile 2017;

Sisma-bonus: sono previste percentuali di detrazione più ampie per le spese sostenute per gli interventi antisismici effettuati su parti comuni di edifici condominiali e per gli interventi che comportano una riduzione della classe di rischio sismico;

Eco-bonus: percentuali di detrazione più ampie per alcune spese per interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali;

Spese d’istruzione: è aumentato a 717 euro il limite delle spese d’istruzione per la frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado;

Spese sostenute dagli studenti universitari: per gli anni d’imposta 2017 e 2018 il requisito della distanza, previsto per fruire della detrazione del 19 per cento dei canoni di locazione, si intende rispettato anche se l’università è situata all’interno della stessa provincia ed è ridotto a 50 chilometri per gli studenti residenti in zone montane o disagiate;

Spese sanitarie: limitatamente agli anni 2017 e 2018 sono detraibili le spese sostenute per l’acquisto di alimenti a fini medici speciali, inseriti nella sezione A1 del Registro nazionale con l’esclusione di quelli destinati ai lattanti;

Art-bonus: dal 27 dicembre 2017 è possibile fruire del credito d’imposta per le erogazioni culturali;

Borse di studio: sono esenti le borse di studio nazionali per il merito e per la mobilità erogate dalla Fondazione Articolo 34;

5 per mille: è possibile destinarlo anche a sostegno degli enti gestori delle aree protette.

Per appuntamento presso tutte le Sedi Caf Acli di Venezia.

SEDI CAF ACLI