Modello ISE / ISEE

ORDINARIO: utilizzato per la maggior parte dei casi (es. bonus energia/gas

UNIVERSITA’: utilizzato per richieste di prestazioni per il diritto allo studio universitario (dati rilevanti di entrambi i genitori).

SOCIOSANITARIO: richiesta di prestazioni socio-sanitarie (assegno di cura, home care premium…) con possibilità di nucleo ristretto.

SOCIOSANITARIO-RESIDENZIALE: utilizzato per ricoveri in residenze socio-sanitarie residenziali (RSA, RSSA, …) con possibilità di nucleo ristretto e aggiunta della situazione economica dei figli del beneficiario anche se non facenti parte del nucleo.

ISEE CON GENITORI NON CONIUGATI E NON CONVIVENTI: richiesto per prestazioni per minorenni e/o studenti universitari (si tiene conto anche dei dati reddituali del genitore non convivente).

ISEE CORRENTE: è un aggiornamento della situazione reddituale dovuta alla variazione lavorativa di uno o più componenti del nucleo (perdita del posto di lavoro nei 18 mesi precedenti). Ha validità di due mesi dalla presentazione della DSU.

Per ogni componente del nucleo Familiare occorre presentare i seguenti documenti:
– Fotocopia carta d’identità del dichiarante
– Stato di famiglia o autocertificazione alla data di presentazione della DSU
– Codice fiscale del dichiarante, del coniuge e di tutti i componenti il nucleo familiare (conviventi, fiscalmente a carico)
– Se presente l’Amministratore di Sostegno (ADS): nomina del Tribunale, fotocopia carta d’identità e codice fiscale dell’Amministratore

Dati relativi all’Anno di Imposta 2017
– Dichiarazione dei redditi presentata 730, Redditi (ex Modello Unico comprensivo degli eventuali quadri e calcoli per IRAP), CU e altra certificazione dei redditi di ogni componente il nucleo convivente, compresi i dati su  redditi esenti (es borse studio, lavori socialmente utili, attività sportive, a tassazione sostitutiva
–  Assegni di mantenimento percepiti o erogati nel 2017
–  Redditi percepiti all’estero e tassati solo all’estero  nel 2017
–  Redditi lordi dichiarati da cittadini iscritti all’AIRE nel 2017
– Redditi fondiari di beni situati all’estero soggetto a IVIE nel 2017
– Contributi ricevuti dal Comune nel 2017
– Ogni altro documento utile per la Dichiarazione

Dati relativi all’Anno di Imposta 2018
– Certificazione delle banche, poste o altri intermediari del saldo di conti correnti e libretti nominativi posseduti da tutto il nucleo al 31/12/2018 e importo giacenza media annua anno 2018, se aperti/chiusi nel corso dell’anno 2018 la data di apertura/chiusura
– Certificazione delle banche, poste o altri intermediari del patrimonio mobiliare (BOT, CCT, fondi di investimento, azioni, buoni fruttiferi, ecc.) posseduto da tutto il nucleo (valore nominale) al 31/12/2018
– Valore di riscatto al 31/12/2018 per i contratti di assicurazione mista sulla vita e di capitalizzazione
–  Numero Identificativo di ciascun rapporto (numero corrente o del libretto, numero buoni fruttiferi o titoli o investimenti di varia natura, ecc..)
– Codice Fiscale intermediario (codice fiscale della banca o posta o intermediario finanziario)
– Se in locazione, il contratto stipulato registrato e l’importo del canone di locazione in corso di pagamento
– Certificazioni catastali dei terreni e fabbricati nonché il valore venale di libero mercato delle aree fabbricabili (patrimonio immobiliare) posseduti al 31/12/2018
– Per partecipazioni azionarie in società non quotate e/o per imprese individuali: valore del patrimonio netto riferito all’ultimo bilancio approvato. In caso di esonero dalla redazione del bilancio, somma delle rimanenze finali, del costo dei beni ammortizzabili dedotti gli ammortamenti degli stessi più altri cespiti o beni patrimoniali
– Ultimo verbale di invalidità ricevuto
– Numero di targa di autoveicoli, motoveicoli superiori ai 500cc, navi o imbarcazioni possedute da ciascun componente il nucleo alla data presentazione DSU
– Ogni altro documento utile per la Dichiarazione

Scarica l’elenco dei documenti in formato pdf.

Per appuntamento presso tutte le Sedi Caf Acli di Venezia.

SEDI CAF ACLI