Anche le Acli provinciali di Venezia al fianco dei lavoratori Speedline

Anche le Acli provinciali di Venezia aderiscono ufficialmente alla mobilitazione in difesa dello stabilimento Speedline. Domenica 19 dicembre saremo presenti alla manifestazione in programma a Santa Maria di Sala e alla santa messa concelebrata dal Patriarca di Venezia Francesco Moraglia e dal Vescovo di Treviso Michele Tomasi.

Condividiamo pienamente le preoccupazioni derivanti dall’intenzione della proprietà di delocalizzare all’estero l’intera produzione, mettendo a rischio il patrimonio di competenze, industriali e umane, accumulate in oltre cinquant’anni di storia da Speedline.

Non si tratta purtroppo dell’unica crisi aziendale in atto, anche nel nostro territorio, ma le dimensioni occupazionali e l’impatto sociale ne fanno il simbolo di un mercato che, nonostante la ripresa, fatica a dare a tutti l’opportunità di un lavoro giusto, sicuro e dignitoso.

Esprimiamo dunque piena solidarietà alle centinaia di lavoratori, tra occupati diretti e nell’indotto, che fanno di questa azienda uno dei siti produttivi più importanti della provincia di Venezia, secondo solo a Fincantieri. Centinaia di persone e famiglie che, proprio in prossimità del Natale, rischiano di essere colpite pesantemente sul piano economico e sociale, tra l’altro in un contesto generale particolarmente complesso a causa dell’emergenza Covid.

Tramite questa adesione confidiamo di contribuire alla sensibilizzazione delle nostre comunità, in particolare tramite i nostri Circoli e la rete di soci e utenti dei servizi Acli, affinché l’azione delle istituzioni e delle organizzazioni sindacali possa essere sostenuta e rafforzata dall’opinione pubblica e si possa così giungere ad una risoluzione positiva della vicenda.

close

Iscriviti alla nostra newsletter

Procedendo con l'iscrizione dichiari di accettare i termini e le condizioni per il trattamento dei dati personali in base al GDPR 2016/679.