Cercando il sorriso perduto: è uscito il nuovo numero di Tempi Moderni

È uscito il nuovo numero di Tempi Moderni, il periodico d’informazione delle Acli provinciali di Venezia. Un numero che non può che fare i conti con l’emergenza coronavirus, ripartendo dal sondaggio realizzato dalle Acli di Venezia e Treviso al termine del lockdown e dalle iniziative che la nostra associazione sta cercando di mettere in campo per rispondere ai nuovi bisogni emersi in questi ultimi mesi.

“Recentemente il ministro dell’Interno ci ha avvisato che la tensione sociale in autunno sarà molto alta. – sottolinea nell’editoriale il presidente provinciale Paolo Grigolato –. Lettura quanto mai realistica perché ad oggi la precarietà generata dal Covid non ci autorizza a pensare una data certa di fine emergenza. Dobbiamo prepararci ad un periodo molto duro. Non possiamo distogliere lo sguardo da questo tema, perché è chiaro che l’impatto così forte di questa pandemia può stordire e trascinare alla deriva molte persone. Oggi mi pare che in tanti pensino di essere tornati a prima del Covid, quasi a voler cancellare velocemente questo brutto periodo. Ma questo è certamente un errore, che a livello sanitario rischia di far ripartire il contagio. E allora, onde evitare che la crisi sociale comporti drammatiche evoluzioni rabbiose, dobbiamo intervenire oggi affinché sia smorzata questa tensione. Noi siamo pronti a fare la nostra parte, ma l’agenda politica va ridisegnata tenendo conto di queste fragilità. Che, come al solito, colpiscono le fasce più deboli e meno attrezzate di fronte a questa realtà nuova”.

Oltre a tutti i risultati del già citato sondaggio, le altre pagine sono dedicate alla presentazione delle iniziative, già in atto o in cantiere, che le Acli veneziane stanno mettendo in campo per rispondere alla crescente crisi sociale ed economica. Iniziative, come il Fondo San Nicolò o lo sportello Spazio Parola di prossima apertura, che ci vedono lavorare in stretta collaborazione con la Caritas veneziana. Spazio poi alle riflessioni della Fap sull’emergenza sanitaria dal punto di vista degli anziani e ai servizi messi in campo dal Patronato Acli a favore dei lavoratori in questo momento così delicato.

Come di consueto, la versione cartacea è inviata direttamente a casa di tutti i nostri soci ed è in distribuzione in forma gratuita presso tutte le sedi Acli della provincia di Venezia. In alternativa è consultabile anche on line in formato pdf, sempre gratuitamente.