Come ripartiamo? È uscito il nuovo numero di Tempi Moderni

È uscito il nuovo numero di Tempi Moderni, il periodico d’informazione delle Acli provinciali di Venezia. Un numero, il primo di questo 2021, che cerca di fare i conti con le conseguenze, in particolare a livello lavorativo ed economico, dell’emergenza coronavirus. Pezzo forte il dialogo-intervista tra il presidente delle Acli di Venezia Paolo Grigolato e il ministro del Lavoro Andrea Orlando, realizzata alla vigilia del Primo Maggio e qui riproposta in versione integrale: tanti spunti di riflessione a tutto campo sui temi “aclisti”, dal lavoro alla formazione passando per la previdenza, proprio per capire su quali basi impostare la ripartenza post pandemia.

“Dall’inizio della pandemia, mille volte abbiamo ripetuto “siamo tutti sulla stessa barca” – sottolinea nell’editoriale il presidente provinciale Paolo Grigolato –. Ma se è vero che siamo tutti sulla stessa barca, è ormai chiaro come i passeggeri di questa simbolica imbarcazione stiano navigando in classi ben differenti. La nostra realtà veneziana, in particolare, è paradigmatica di come la pandemia abbia accentuato, esasperato le disuguaglianze, anche tra gli stessi lavoratori. A fronte infatti di un senso di incertezza e preoccupazione che accomuna sostanzialmente tutti, emerge comunque come il prezzo più alto della crisi economica sia stato finora pagato dai lavoratori più fragili e meno tutelati”.

Questa riflessione è purtroppo suffragata dai dati d’accesso ai nostri servizi, la cui analisi trova ampio risalto in questo numero della rivista: nei primi tre mesi dell’anno +128% l’aumento delle richieste per il Fondo San Nicolò del Patriarcato di Venezia, +208% l’aumento delle richieste per il Reddito di cittadinanza, +161% le richieste
per il Reddito di emergenza, +529% l’aumento delle richieste per l’ISEE corrente.

Nelle altre pagine spazio ad una riflessione sul nuovo assegno unico e universale per le famiglie, sulle conseguenze della pandemi sulla sanità pubblica (a cura della Fap Acli Venezia) e un aggiornamento sull’emergenza profughi in Bosnia lungo la rotta balcanica, con le testimonianze dal campo di Daniele Bombardi (Cartias Italiana) e Silvia Maraone.

Come di consueto, la versione cartacea di Tempi Moderni è inviata direttamente a casa di tutti i nostri soci ed è in distribuzione in forma gratuita presso tutte le sedi Acli della provincia di Venezia. In alternativa è consultabile anche on line in formato pdf, sempre gratuitamente.