Economia Fraterna: il pensiero di San Francesco in mostra a Zelarino

Un itinerario per “riscoprire” la figura di San Francesco e il suo pensiero. E per capire come il suo insegnamento sia arrivato fino a noi mantenendo intatto il suo significato e, soprattutto, la sua attualità. Sarà inaugurata sabato 4 giugno alle 17, presso il Patronato Nuovo della parrocchia di Zelarino, la mostra “Economia Fraterna. Mostra di frontiera fra storia, sociologia, teologia ed economia”, organizzata dalla Comunità Laudato Sì’ – Venezia 1 in collaborazione con le Acli provinciali di Venezia.

“Questa iniziativa – sottolineano gli organizzatori – è il primo evento pubblico di rilievo promosso dalla Comunità Laudato Si’ Venezia, nata ad ottobre 2020, in piena pandemia, per riflettere e rilanciare i contenuti dell’enciclica di Papa Francesco. Con la mostra vorremmo condurre alla riscoperta del Santo di Assisi in chiave moderna, fonte di ispirazione per un nuovo umanesimo economico”. In questo modo la Comunità concretizza una delle azioni al centro della propria mission: sensibilizzare sulla questione, non solo ambientale, ma anche sociale, esercitando “l’opzione preferenziale per i poveri”, sia quelli vicini a noi, che nel nostro paese sono sempre di più, sia quelli più lontani, sostenendo iniziative di accoglienza, solidarietà, ma anche nuove forme di economia.

La mostra, attraverso immagini, contenuti testuali e video, offrirà un percorso di approfondimento sulle esperienze e sui principi francescani in materia di economia, attraverso un’analisi storica, teologica, filosofica ed economica. Il visitatore potrà conoscere, inoltre, alcune realtà locali che realizzano attività legate al tema della solidarietà umana ed economica: oltre alle Acli, Mag Venezia, Bottega del commercio equo e solidale El Fontego, Associazione Teraferma e Caritas Veneziana.

La visita verrà guidata dai componenti della Comunità Laudato Si’ e da alcuni studenti del Liceo Morin di Mestre, interessati a mettere a disposizione degli altri i loro interessi per l’economia e l’arte in un ambito quanto mai attuale, quello del rispetto per il pianeta e per le persone che vi abitano, in particolare per gli “ultimi”.

All’inaugurazione interverranno il curatore della mostra, padre Felice Autieri del Sacro Convento di Assisi, il presidente delle Acli provinciali di Venezia, Paolo Grigolato e il parroco di Zelarino don Luigi Vitturi. La mostra sarà poi visitabile per tutta la durata della sagra di Zelarino, fino al 27 giugno, con i seguenti orari: sabato 11 giugno 17-19.30, domenica 12,19 e 26 giugno 9.30-12.30, tutti gli altri giorni dal 17 al 27 giugno 17-22.

close

Iscriviti alla nostra newsletter

Procedendo con l'iscrizione dichiari di accettare i termini e le condizioni per il trattamento dei dati personali in base al GDPR 2016/679.