I Circoli Acli promuovono il confronto in vista del voto: il 30 maggio appuntamento a Mirano

Fedeli alla democrazia, sempre. In vista delle elezioni amministrative del 12 giugno, ancora una volta i nostri Circoli si sono mobilitati per promuovere il confronto e lo scambio di idee sul futuro delle nostre comunità. Un ruolo importante e delicato, per concretizzare l’impegno, sancito dallo statuto della nostra associazione, a promuovere la partecipazione e la responsabilità per costruire una nuova qualità del vivere civile.

Ad aprire le danze è stato il Circolo Acli di Mira, che lunedì 16 maggio ha promosso in collaborazione con il Gazzettino un confronto tra i cinque candidati sindaco nel gremitissimo auditorium della biblioteca di Oriago. L’incontro, il primo in presenza di questa campagna elettorale, è stato dedicato in particolare agli interventi previsti nell’ambito sociale, partendo dal titolo “Mira sociale: la persona al centro di tutto?”. “Viviamo in una situazione complessa – sottolinea il presidente del Circolo Patrizio Negrisolo -, dopo un’emergenza sanitaria che ci ha colpito tutti e con la necessità di fare i conti con una crisi, innescata dalla guerra, che sta già facendo sentire i suoi effetti economici sulle fasce più fragili della popolazione. Temi “globali” che hanno forti riflessi sul locale. Per questo ci siamo interrogati su come vorremmo una Mira per tutti, più accogliente e inclusiva. E nel dibattito tra i candidati abbiamo cercato di far emergere quale sia, da questo punto di vista, la loro visione di futuro della città”.

Un’analoga iniziativa, sempre in collaborazione con il Gazzettino, è stata organizzata dal Circolo Acli di Mirano, che per tradizione organizza in città il principale momento di confronto tra i candidati. L’appuntamento è per lunedì 30 maggio alle 20.45 al Cinema Teatro di Mirano (ingresso libero fino ad esaurimento posti, apertura sala alle 20.15; obbligo di mascherina FFP2). Nella serata, moderata dal caporedattore del Gazzettino Davide Scalzotto, interverranno per il loro primo confronto pubblico a tre i candidati Giorgio Babato, Tiziano Baggio e Marco Lazzarini. “Le domande – spiega il presidente del Circolo Alberto Sbrogiò – cercheranno di spaziare tra tutti i temi che riteniamo fondamentali per “disegnare” il futuro della città, in una fase in cui le risorse finalmente disponibili, a partire dal quelle del PNRR, potrebbero davvero permettere scelte e investimenti strategici. Confidiamo in uno scambio di idee franco e concreto, nel rispetto dei principi della comunicazione non ostile a cui abbiamo invitato i candidati fin dall’inizio della campagna elettorale”.

close

Iscriviti alla nostra newsletter

Procedendo con l'iscrizione dichiari di accettare i termini e le condizioni per il trattamento dei dati personali in base al GDPR 2016/679.