In attesa dell’assegno unico per le famiglie, richiedi l’ISEE al Caf Acli!

Più che un’attestazione, un coltellino multiuso. Utile in molteplici situazioni e da tenere sempre a portata di mano. Sono davvero tanti gli ambiti in cui l’ISEE può essere utilizzato, in particolare per accedere a contributi e bonus pubblici. E quest’anno potrebbe diventare ancora più importante. Se infatti andrà in porto la riforma delle misure di sostegno alla famiglia, con l’introduzione dell’assegno unico, l’ISEE sarà utilizzato per calcolare il contributo spettante a ciascun nucleo famigliare con figli under 21. L’attestazione, dunque, servirà alle famiglie di 12 milioni di bambini e ragazzi: un motivo in più, considerando anche che la pratica è gratuita, per richiedere l’ISEE attraverso gli sportelli Caf Acli: clicca qui per tutte le informazioni sui documenti necessari e sulle modalità per prendere appuntamento.

In attesa dell’entrata in vigore dell’assegno unico, come detto sono già tantissimi gli ambiti di utilizzo dell’ISEE, non solo per le famiglie a basso reddito. Qualsiasi sia il reddito della famiglia, l’ISEE ad esempio è necessario per stabilire l’ammontare dell’assegno di natalità (meglio conosciuto come bonus) o del bonus asilo nido. Restando nell’ambito dei contributi alle famiglie, l’ISEE è necessario per richiedere il Reddito di cittadinanza, la carta acquisti (meglio conosciuta come social card ), i buoni libri regionali. E ancora sconti sulle tasse universitarie, agevolazioni sui trasporti pubblici e il bonus Internet per l’attivazione di connessioni a banda larga e l’acquisto di dispositivi informatici. Senza dimenticare infine i bonus sociali per gli sconti sulle bollette di acqua, luce e gas, che da quest’anno sono erogati in automatico proprio sulla base dell’ISEE.

L’elenco potrebbe continuare a lungo. Anche perché spesso l’ISEE è richiesto per l’accesso a misure una tantum o sperimentali che vengono attivate di anno in anno: si pensi a quanto accaduto nel 2020 con il bonus vacanze o con l’assegno prenatale della Regione Veneto.

Il consiglio è di richiedere l’ISEE il prima possibile. Per coloro che già beneficiano dei contributi sopra elencati, in particolare il Reddito di cittadinanza, il rinnovo dell’attestazione è necessario per continuare a ricevere il sostegno. Ma in generale per tutti, nell’arco dell’anno, può arrivare l’occasione in cui l’ISEE torna utile. Vi aspettiamo al Caf Acli!