Le Acli di Venezia per il SI al Referendum sulle trivelle

trivelleLa presidenza delle Acli di Venezia ha deciso di pronunciarsi per il SI al referendum abrogativo del 17 aprile 2016 relativo alla legge sulle trivellazioni, affermandosi d’accordo con chi chiede di limitare lo sfruttamento delle piattaforme di gas e petrolio ai tempi stabiliti dalle concessioni e non fino all’esaurimento delle risorse.

La posizione, in sintonia con quella delle Acli nazionali, è emersa dopo un’attenta riflessione condivisa che ha tenuto conto anche di numerose perplessità e di alcune contraddizioni proprie di entrambe le posizioni, ed ha prodotto anche un documento che mette a confronto in modo sintetico le diverse argomentazioni, l quale vene divulgato per favorire una maggiore conoscenza equilibrata della questione a supporto di un voto consapevole.

<Il primo appello che ci sentiamo di fare – afferma il presidente Paolo Grigolatoè quello al VOTO. Il voto è un diritto conquistato con il nostro progresso democratico ed è contemporaneamente un diritto ma anche un dovere di ogni cittadino esercitarlo, partecipando così alla vita democratica del paese. Non perdiamo questa preziosa occasione di esprimere la nostra opinione su un argomento che, per quanto tecnico, influisce in modo importante sul futuro del nostro paese.
In secondo luogo invitiamo a VOTARE SI, consapevoli delle contraddizioni che ciascuno di noi vive nel quotidiano e della difficoltà di convertire il nostro stile di vita a uno più “green”. Più che un voto prettamente tecnico, questo è un voto politico, simbolico, è un’occasione da non perdere per affermare la nostra volontà di un futuro basato sulle energie pulite e sul rispetto dell’ambiente nonché per mantenere vivo il dibattito sul tema>.

 

 

close

Iscriviti alla nostra newsletter

Procedendo con l'iscrizione dichiari di accettare i termini e le condizioni per il trattamento dei dati personali in base al GDPR 2016/679.