Riduzione canoni d’affitto, basta un accordo tra le parti: ecco come fare

Tra i tanti provvedimenti messi in campo per rispondere alle conseguenze economiche dell’emergenza coronavirus, nessuno riguarda gli affitti. Nessuna misura, economica o regolamentare, è stata prevista per affrontare il problema degli affittuari che, tra perdita del lavoro o contrazione degli affari, sono stati direttamente colpiti dagli effetti della crisi.

Il canone di locazione è comunque riducibile con un semplice accordo fra inquilino e proprietario. L’importante è che l’accordo sia regolarmente registrato tramite Modello 69 e trasmesso all’Agenzia delle Entrate. La registrazione, dal punto di vista fiscale, assicura un vantaggio al locatore, che potrà a quel punto versare le tasse su quanto effettivamente percepito dall’inquilino, anziché versare un’imposta più alta calcolata sul canone pieno siglato nel contratto.

Si tratta di una possibilità a costo zero (non sono previste spese né di registrazione né di bollo) e applicabile a tutte le tipologie di contratto, sia per locazioni di immobili destinati all’uso residenziale che per affitti a scopo commerciale/professionale, indipendentemente dalla durata o dal regime di tassazione (con imposta ordinaria o cedolare secca) scelto dal locatore.

Nell’accordo va fatto riferimento al contratto originario, indicando i dati del locatore e dell’inquilino oltre, ovviamente, all’ammontare della riduzione del canone in rapporto alla somma originaria e il numero di mesi per i quali l’inquilino pagherà un importo più basso. Alla chiusura del periodo della riduzione, salvo proroghe, il locatore non sarà tenuto a comunicare la ripresa del pagamento regolare, dando per scontato che in assenza di nuovi accordi, il canone tornerà ad essere quello stabilito nel contratto.

Caf Acli Venezia offre un servizio per la consulenza e l’inoltro delle pratiche: per prendere appuntamento telefonare al numero 041.5314696 o inviare una mail all’indirizzo segreteria.venezia@acli.it.

(foto katemangostar – www.freepik.com)