Tre risposte alla crisi ambientale e sociale: serata con le Acli e CSA Veneto

Un incontro alla scoperta di tre delle realtà più innovative in Italia in termini di economia solidale e contrasto alla crisi ambientale e sociale. È la proposta delle Acli provinciali di Venezia e di CSA Veneto, in programma venerdì 7 febbraio dalle 18 alle 20.30 presso i locali della Parrocchia della Resurrezione di Marghera (via Palladio 3). Grazie agli ospiti presenti, approfondiremo di due esperienze bolognesi, la CSA Arvaia e l’emporio di comunità Camilla, nonché la rete di Extinction Rebellion.

Camilla è un emporio di comunità, un luogo fisico a cui fa riferimento una rete di persone che possono partecipare attivamente alla scelta dei prodotti e dei progetti da sostenere. Con una particolarità: tutti i soci, che sono gli unici a poter acquistare, sono protagonisti di ciò che succede. Sono loro infatti a definire in maniera partecipata e collettiva tutti gli aspetti organizzativi ed economici dell’emporio.

Arvaia è un cooperativa di coltivatori biologici, che nel 2013 ha dato vita alla prima esperienza di CSA (Comunità che supporta l’agricoltura) in Italia. Il progetto, che attualmente ha in gestione 45 ettari di terreno pubblico, segue principi di autorganizzazione non gerarchica e di solidarietà, ed è finalizzato all’autoproduzione di cibo sano, locale e sostenibile: dalla semina al raccolto, la gestione del lavoro è collettiva e i prodotti sono destinati prevalentemente alla sussistenza dei circa 450 soci.

Extinction Rebellion, infine, è un movimento internazionale, nato “dal basso”, nonviolento, fondato in Inghilterra in risposta alla devastazione ecologica causata dalle attività umane, basato sui risultati scientifici. Il movimento chiama alla disobbedienza civile nonviolenta per chiedere ai governi di invertire la rotta che ci sta portando verso il disastro climatico e ecologico.